Ricovero: day-hospital o ambulatoriale

 Sala operatoria: 30 min

 Riposo: 2-3 giorni

 Medicazioni: 2

 Quando: tutto l’anno

 Risultati: ottimi

Il trattamento chirurgico
del dito a scatto

Il trattamento chirurgico

del dito a scatto


 Ricovero: day-hospital o ambulatoriale
 Sala operatoria: 30 min
 Riposo: 2-3 giorni
 Medicazioni: 2
 Quando: tutto l’anno
 Risultati: ottimi

La definizione di “dito a scatto” è quella che normalmente viene attribuita alla tenosinovite stenosante, ovvero l’infiammazione dei tendini e di altri tessuti della mano, dette pulegge. Le pulegge sono dei tessuti che fissano i tendini alle ossa per garantire lo scorrimento dei tendini e quindi il movimento in flessione delle dita. Interessando la mano, il disturbo oltre che doloroso crea notevoli disagi nelle normali funzionalità dell’arto, basti pensare che talvolta il dito si blocca ed è necessario sbloccarlo manualmente per recuperare un certo grado di mobilità comunque doloroso.  Spesso le terapie conservative di questa patologia, come antinfiammatori o il tutore, non danno i risultati attesi ed è in questi casi che l’intervento chirurgico può offrire una risposta risolutiva.

Cosa puoi ottenere con il trattamento chirurgico del dito a scatto

Il trattamento chirurgico del dito a scatto consiste nella liberazione dei tendini tramite l’incisione della porzione prossimale del canale digitale, in pratica della prima puleggia. Grazie a questo intervento potrai recuperare immediatamente l’estensione completa del dito.

Puoi sottoporti all’intervento?

L’intervento non richiede nessuna preparazione specifica e non presenta particolari controindicazioni, è vivamente consigliato quando il problema ostacola lo svolgimento delle tue normali attività quotidiane.

Cosa devi sapere prima di iniziare

Come per ogni trattamento chirurgico prima di sottoporti all’intervento sarà importante effettuare una visita presso il mio studio in modo che io dopo averti visitato possa dare la giusta indicazione all’intervento, stabilire la tecnica chirurgica più adatta al tuo caso e quindi ti possa illustrare in dettaglio la tipologia di intervento ed il post operatorio.

Come si svolge il tuo intervento

Effettueremo il tuo intervento in anestesia locale tramite una piccola incisione sul palmo della mano attraverso cui opererò per aumentare lo spazio per lo scorrimento del tendine. L’operazione chirurgica durerà circa dieci minuti e potrai quindi lasciare la clinica già un’ora dopo l’intervento.
Dopo circa sette giorni faremo la prima medicazione e dopo 15 rimuoveremo i punti che avrò applicato.
Dopo l’intervento dovrai osservare un periodo di riposo durante il quale potrai muovere liberamente la mano ma dovrai evitare sforzi e quindi eventuali lavori manuali impegnativi. Fin dal giorno successivo all’intervento dovrai comunque iniziare a muovere e stendere il dito così da evitare rigidità articolari.
La fase di recupero post intervento dipenderà dall’attenzione con cui rispetterai le indicazioni che ti darò e da quale è la tua attività lavorativa (naturalmente un lavoro manuale rallenta questa fase).

Rischi e complicanze

Rischi e complicanze dell’intervento del dito a scatto sono molto rare e possono includere la rottura del tendine, infezioni, rigidità del dito o recidive. In casi eccezionali, il dito a scatto può recidivare e potrebbe richiedere un nuovo intervento anche a distanza di diversi anni. Va poi sottolineato che l’operazione va ad interessare nervi e tendini e quindi è importante affidarsi ad uno specialista esperto per evitare possibili danni a queste parti così importanti.

Contattami per ogni informazione

CHIAMAMI
SCRIVIMI

Contattami per ogni informazione

CHIAMAMI
SCRIVIMI