Ricovero: 1 notte o day surgery

 Sala operatoria: 1h e 30

 Riposo: 10 giorni

 Medicazioni: 2

 Da procurarsi: reggiseno sportivo

 Quando: tutto l’anno

 Risultati: ottimi

La mastoplastica additiva per il seno

La mastoplastica
additiva per il seno

 Ricovero: 1 notte o day surgery
 Sala operatoria: 1h e 30
 Riposo: 10 giorni
 Medicazioni: 2
 Da procurarsi: reggiseno sportivo
 Quando: tutto l’anno
 Risultati: ottimi

Il seno è una parte estremamente importante e sensibile. Rappresenta un simbolo di femminilità ed è quindi molto importante che una donna si senta a suo agio con questa parte del proprio fisico. La mastoplastica additiva è l’intervento di chirurgia estetica che ti permette di risolvere molte problematiche mediche riguardanti il seno, ma anche di far fronte a eventuali inestetismi, migliorando l’armonia del tuo corpo e la percezione di te stessa.

Cosa puoi ottenere con la mastoplastica additiva

Puoi valutare un intervento di mastoplastica additiva se desideri rendere più voluminoso il tuo seno o renderlo più proporzionato rispetto al tuo corpo, ma anche per conferirgli forma e volume perché sciupato ad esempio dalla gravidanza o l’allattamento. L’intervento può anche essere la soluzione giusta per correggere un’asimmetria mammaria e riequilibrare così l’aspetto complessivo del tuo seno. L’intervento, grazie alla pressione delle protesi dall’interno, può anche correggere capezzoli introflessi o sollevarli.

Puoi sottoporti all’intervento?

Stare bene con se stesse è un diritto di tutte le donne. La mastoplastica additiva rappresenta oggi in tal senso la migliore risposta per tutte le donne che sentono il bisogno di intervenire sul proprio fisico.
Non ci sono limiti di età per sottoporsi a questo tipo di intervento, se non ovviamente il vincolo della maggiore età. Anche nel caso di ragazze minori, l’intervento è comunque possibile se funzionale alla cura di una patologia accertata. Da un punto di vista fisico, il presupposto necessario affinché l’intervento abbia un risultato naturale è che tu abbia un seno di partenza con uno spessore di almeno un paio di centimetri e non ci siano eccessi di pelle.

Cosa devi sapere prima di iniziare

La mastoplastica additiva è oggi molto conosciuta (è attualmente l’intervento di chirurgia estetica più richiesto), ma non per questo va dimenticato che si tratta di un’operazione vera e propria e come tale deve essere affrontata da un chirurgo dall’esperienza e dalle competenze conclamate.

Per iniziare questo percorso, il primo passo da affrontare è venire presso il mio studio dove avremo modo di parlare e di condividere le tue esigenze e i tuoi desideri. Avrò poi la possibilità di chiederti tutte quelle informazioni sulla tua salute che sono imprescindibili per valutare un possibile intervento (precedenti interventi chirurgici, farmaci presi od allergie a farmaci) e decidere la tecnica chirurgica a te più adatta.

L’intervento che decideremo di eseguire va infatti pianificato e personalizzato in base alle tue esigenze e alla tua specifica situazione fisica di partenza.
Se desideri aumentare il seno senza che sembri rifatto, è necessario utilizzare delle protesi anatomiche (a goccia), se invece preferisci un effetto stile push-up (come se indossassi sempre un reggiseno) vanno impiegate le protesi rotonde.
Tra le centinaia di modelli diversi di protesi valuteremo insieme durante la visita quella più adatta a te.
Durante il nostro incontro, potrai anche sottoporti ad una simulazione del risultato finale , così da avere una percezione concreta di quale sarà il tuo aspetto dopo l’intervento.

Come si svolge il tuo intervento

L’intervento si svolge in circa un’ora e mezza e viene effettuato in anestesia totale perché è importante che i tuoi muscoli siano totalmente rilassati per ottenere un risultato ottimale.

Durante l’intervento praticherò una piccola incisione nella zona che avremo scelto insieme alla visita preoperatoria (può infatti essere eseguita nella porzione più bassa e nascosta del seno o il bordo inferiore dell’areola).
Attraverso questa incisione inserirò poi le protesi in gel di silicone collocandole
sotto la ghiandola, sotto la fascia o sotto il muscolo con tecnica dual plane in base alla situazione di partenza e al tipo di aumento che avremo condiviso.

Dopo l’operazione sarai ricoverata per una notte, così da permetterti un recupero perfetto dall’anestesia, e dopo qualche ulteriore giorno di riposo a casa potrai riprendere le tue normali attività. Ti basterà indossare, solo per il primo mese dopo l’intervento, un reggiseno sportivo così da agevolare il ritorno alla normalità.

Rischi e complicanze

La mastoplastica additiva è una procedura di tipo chirurgico ed è giusto ricordarti che, a fronte di grado di un soddisfazione delle pazienti mediamente alto, non è esente da rischi.

Si tratta infatti di un intervento invasivo che prevede l’inserimento di un oggetto esterno nel tuo corpo. I margini di rischio sono ridotti al minimo dall’abilità e dall’esperienza del chirurgo che esegue l’intervento e, d’altro lato, dall’osservanza del paziente di quanto gli viene prescritto al momento della dimissione.

Tuttavia le complicanze, seppur non possono mai essere del tutto escluse.
Le più comuni sono: infezioni, che solitamente compaiono quasi subito;
slittamento della protesi, visibile da un orientamento innaturale dei capezzoli verso l’alto; simmastia, consistente nell’avvicinamento verso lo sterno delle protesi mammarie; contrazione capsulare, che causa un seno troppo tondo, rigido e dolente.

Risultati e testimonianze

Contattami per ogni informazione

CHIAMAMI
SCRIVIMI

Contattami per ogni informazione

CHIAMAMI
SCRIVIMI